×

Messaggio di avvertimento

The subscription service is currently unavailable. Please try again later.

Schede primarie

Focus

luoghi di culto Puglia

La chiesetta di S. Lucia a Cisternino
Una meraviglia rupestre

Ecomuseo Valle d'Itria 13/06/2015 Aggiungi al tuo diario 

UN CULTO VIVO

Cisternino non è solo un grazioso borgo della Valle d'Itria, noto per la sua cultura gastronomica legata al cosiddetto "fornello pronto" e alla cucina tradizionale. È anche uno scrigno di piccoli tesori d'arte custoditi da una comunità che gode di bellezze paesaggistiche ed è espressione di vera accoglienza turistica. All’interno del suo centro storico, nell’antico borgo, in un angoletto romantico ed elegante, è allocata la piccola chiesetta di S. Lucia, costruita nel XVII secolo ed oggi custodita dalla parrocchia S. Nicola. Originariamente apparteneva alla famiglia De Leonardis, una delle più note dell'aristocrazia agraria. Il culto della martire Lucia è ricordato il 13 Dicembre con il tradizionale falò che, in passato, impegnava la popolazione in preparativi  fin dal primo mattino. Si tratta di un rito che, seppur con meno enfasi, si svolge ancora oggi.

UN TEMPIO DEDICATO ALLA "MARTIRE DEGLI OCCHI"

La chiesetta, a navata unica, ha due ingressi, uno centrale con un piccolo rosone, e un altro laterale con una edicola rotonda raffigurante una  tempera di Santa Lucia. In corrispondenza di questo ingresso laterale, svetta un campanile a vela. Al suo interno, dietro l'altare, si apre un'absidiola che presenta alcuni frammenti di affresco risalenti al XVIII secolo. Da questi si riesce a distinguere un Cristo benedicente al centro, una raffinata immagine di una santa non riconoscibile sulla destra e sulla sinistra un volto mutilato difficile da identificare. La nicchia a sinistra dell'altare ospita una statua in carta pesta di Santa Lucia. Sulla controffacciata del portale di ingresso alcune lapidi riportano in latino le tappe fondamentali dei rifacimenti e dei restauri che l'edificio ha subito nell'Ottocento e nel Novecento.

 

INFO

Indirizzo: Via Santa Lucia 19-42 | Cisternino (Br)

Ingresso libero

Ingresso con visita guidata: su prenotazione al numero 3898299005. (visita guidata € 3,00)

 

© Riproduzione riservata


Cisternino
Cisternino
Il biscotto di Ceglie
Ceglie messapica
Il "bianco" doc
Locorotondo
La delicatezza del "capocollo"
Martina Franca