Schede primarie

Focus

luoghi di culto Puglia
Arte e Storia in Puglia

La Cattedrale di Ruvo
Un romanico rappresentativo

Redazione 31/10/2014 Aggiungi al tuo diario 

UN VANTO PUGLIESE

Oltre all'interessante Museo Nazionale “Jatta”, unico esempio in Italia di collezione privata ottocentesca, Ruvo di Puglia, centro contadino che fa parte del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, offre un’irrinunciabile visita ad un grande esempio di arte e di fede. Parliamo della sua Cattedrale, costruita a cavallo tra la seconda metà del XII secolo e la conclusione del XIII secolo. Di certo tra i monumenti più rappresentativi di tutta la Puglia e vero vanto per  Ruvo di Puglia. La semplicità della struttura e dei suoi arredi sacri vanno a sottolineare proprio la bellezza del suo stile romanico-gotico.  Si rimane a bocca aperta nell’osservare queste linee architettoniche e il loro slancio in altezza, verso l’Altissimo, e nel guardare la sua facciata, su cui  si schiudono tre portali incorniciati da finti archi e  sostenuti da colonne. Che ricchezza di decori l’occhio coglie quando, nel portale centrale, viene attratto dalle decorazioni vegetali, zoomorfe e antropomorfe.

IL VERO "PROFILO" DEL ROMANICO

Dedicata a Santa Maria Assunta, al suo interno è a croce latina ed è divisa da tre navate con colonne a differenti lavorazioni. Questi spazi interni sono coperti da capriate (navata centrale) a volta e a crociera (navate laterali). In fondo alla navata centrale si può mirare un magnifico ciborio del  XIX sec, disegnato da Ettore Bernich, ispirato a quello della Basilica di San Nicola a Bari. La storia di questa cattedrale è una storia complessa, spesso aggiornata da campagne di scavi che hanno portato alla luce, negli anni settata del secolo scorso, una struttura ipogea, sui cui sorse la Cattedrale, di certo abitata in epoca preromana. Inoltre, sono stati portati alla luce documenti archeologici dell’Alto Medioevo. In questi scavi si possono ammirare anche i resti di un pavimento a mosaico appartenuto ad una domus. Del tesoro di questo luogo di culto fanno parte numerosi pezzi d'argenteria e di manifattura tessile sacra. Nella Cattedrale è custodita anche una statua argentea di San Rocco, opera del noto e grande scultore napoletano Giuseppe Sammartino.

 

© Riproduzione riservata

 


Il museo archeologico "Jatta"
Ruvo di Puglia
Il Parco dell'Alta Murgia
Altamura