Schede primarie

Focus

Cooking e gastronomia in Puglia

Il "pasticciotto" di Lecce
Un "tipico" da non perdere

Valeria Rosato 24/06/2015 Aggiungi al tuo diario 

 

UN FORTUNATO PASTICCIO

Il cuore dolce salentino è il “pasticciotto”, una delizia di pasta frolla ripiena di crema pasticcera. Non certissime le sue origini. Pare che la sua nascita risalga al lontano 29 giugno del 1745, a Galatina, piccolo Comune salentino, esattamente nella pasticceria “Ascalone”. In quei giorni si celebrava il Santo Patrono San Paolo, guaritore delle tarantate e, pertanto,  vi era un via vai di devoti. All’interno della sua “bottega” Andrea iniziò a creare qualcosa di fantastico da semplici avanzi di pasta frolla e crema, cui assegnò il nome di “pasticciotto” visto che gli sembrò proprio di aver fatto un bel pasticcio. In realtà il suo intento era quello di risollevare le sorti della pasticceria dalla grossa crisi economica che stava vivendo. Fortuna volle che iniziò a spargersi subito la voce su questo gustoso "pasticcio" in provincia e tutti quanti accorsero ad assaggiare questa novità e, poiché si trattava di qualcosa di davvero buono, la semplice creatura di Ascalone, divenne il "re" dei dolci salentini tanto da essere battezzato il “pasticciotto leccese”.

IL “CASALINGO” DEI GIORNI DI FESTA

Sembra un piccolo scrigno contenente un tesoro prezioso. Ha la forma ovale e un po’ bombata e va consumato preferibilmente caldo per assaporarlo e coglierne ogni particolarità. È difficile trovare la ricetta giusta per poterlo preparare in casa. Nella preparazione della pasta frolla è importante l’uso dello strutto. La sua doratura esterna è data dall’albume d’uovo prima di essere infornato. Quando ci si trova in queste zone del Salento, non potrai ripartire senza aver assaggiato il “pasticciotto”, che è presente anche nell’elenco nazionale dei prodotti agroalimentari tradizionali redatto dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

VARIANTI  ANCHE A "STELLE E STRISCE"

Nel tempo sono state create altre varianti del "pasticciotto" tradizionale. Nelle vetrine delle pasticcerie ne potrai trovare di quelli profumati all’arancia oppure con crema pasticcera e un cuore di marmellata di amarene o, ancora, con crema al cioccolato. Nel 2008 nasce il "pasticciotto Obama" in onore del primo presidente di colore della storia degli Stati Uniti. La pasta frolla è al cacao e all’interno troviamo crema al cioccolato. Tu che sarai stato in vacanza nel Salento porterai con te negli occhi, di ritorno a casa, lo splendido mare, i colori, le linee del barocco di certe chiese, ma il tuo olfatto non dimenticherà mai il profumo di quest’ ottimo dolce tradizionale.

 

© Riproduzione riservata

 

 

 

 

 


L'anfiteatro romano
Lecce
Porto Badisco
Otranto
Il duomo di Galatina
Galatina