×

Messaggio di avvertimento

The subscription service is currently unavailable. Please try again later.

Schede primarie

Focus

Musei e Pinacoteche in Puglia
Archeologia Puglia
Arte e Storia in Puglia

Il Museo dell'Alto Tavoliere
Storie emerse dalla terre dei Dauni

Redazione 30/04/2015 Aggiungi al tuo diario 

FRAMMENTI DI STORIE

Ospitato presso le sale del settecentesco Palazzo San Francesco, il MAT, Museo dell’Alto Tavoliere, è un forziere di vari ed importanti reperti che sono giunti grazie a vari lasciti. La visita ti consentirà di fare un viaggio che parte dalla preistoria e arriva al periodo medievale. Infatti, l’esposizione è organizzata in base a dei percorsi temporali  che ti permetteranno di comprendere le fasi di civilizzazione degli antichi abitanti della Daunia. Qui, sono ben custoditi anche reperti risalenti al Paleolitico inferiore (800.000-100.000 anni fa), rappresentato dalle amigdale, bifacciali e a forma di mandorla, di tecnica acheuleana evoluta provenienti dal Gargano. Di età  neolitica (6.000-3.000 a.C.),  potrai ammirare frammenti di ceramica impressa, incisa e dipinta.

STORIA LOCALE E NON SOLO

In questo museo sono presenti anche testimonianze rilevanti che ben ti faranno comprendere come il Tavoliere abbia avuto un storia importante per l’intera Puglia e non solo. Molte di queste sono state recuperate nella vicina località di “Guadone”. Dell' età del ferro  sono i vasi a impasto lucido, di tradizione della prima età, e vasi dipinti con ornamenti geometrici. Molti vasi, in stile geometrico dauno (IX-VI secolo a.C.), giungono da tombe scavate nel paese e dimostrano la presenza di piccoli villaggi di agricoltori o contadini e pastori dauni, che solo nel IV-III secolo subirono l'influenza culturale della Magna Grecia.

TRA ETÀ ELLENISTICA E ROMANA

I reperti dell'età ellenistica rappresentano la parte più cospicua della collezione museale e provengono in massima parte dagli scavi di masseria Casone e di Pedincone. Di Casone, sito abbandonato nel corso del III secolo a.C., sono i corredi di 64 tombe scavate nel secolo scorso. Da Pedincone provengono i corredi di 5 tombe, tra le prime a cassa con rivestimenti di lastre litiche di cui si ha notizia nel territorio di San Severo. Inoltre, tra i ritrovamenti recuperati in questa località, ti segnaliamo un cinturone in lamina di bronzo, una kylix a vernice nera con decorazione floreale sovra dipinta in rosso, una coppetta biansata con cuori e palmette su fondo rosso, nonché uno specchio bronzeo decorato con motivi geometrici punteggiati. Insieme a resti di vasi di ceramica rossa e recipienti in vetro, a testimoniare l’epoca romana anche lucerne di età imperiale.

 

INFO:

MUSEO MAT (Museo dell'Alto Tavoliere)

Piazza San Francesco D'Assisi, 48 | San Severo | Foggia

Tel: 0882 334409

 

© Riproduzione riservata

 


I borghi dei monti Dauni
Lucera
Parco archeologico dei Dauni
Ascoli Satriano
L'anfiteatro romano di Lucera
Lucera