×

Messaggio di avvertimento

The subscription service is currently unavailable. Please try again later.

Schede primarie

Focus

100% Puglia
Prodotti tipici pugliesi

I "fecazze fracede", natalizio di Locorotondo (Ba)
Tra salato e dolce, una tipicità della cultura contadina

Ecomuseo Valle d'Itria 10/12/2015 Aggiungi al tuo diario 

IL SALATO E' DOLCE

Con un morso puoi addentare un pezzo di fragranti, semplici nonché squisiti e autentici sapori della tradizione rurale: focacce fracide-fradice. Non vi sono notizie certe sul nome dato ai dolcetti di pasta dei taralli, a base d’olio d’oliva, cotti preferibilmente nel forno a legna e ripieni di mandorle tritate o noci, scorsa e zesta di limone e marmellata di fichi o melacotogne o quella che più si preferisce. Probabilmente il termine “fracide” potrebbe riferirsi al composto all’interno che ammorbidisce la sfoglia. Una cosa certa: si tratta di dolcetti tipici e squisiti.

L’IMPASTO DELLA TRADIZONE

L’impasto a base di farina, olio evo, vino bianco, un pizzico di sale viene fatto riposare una mezzoretta per fra prendere “il filo”. Quindi si procede a stenderlo in sfoglia, a copparlo avendo, un tempo, come riferimento il bordo di una tazza da latte di c.a. dieci cm di diametro e a disporre il ripieno su di un lato,per poi ripiegarlo, a forma di un piccolo panzerotto, e coi rebbi di una forchetta se ne sigillano i bordi per evitarne la fuoriuscita durante la cottura.

LA GIOIA DEL FORNO

Si prepara il forno a legna, solitamente la temperatura ideale era quella che lo stesso raggiungeva dopo la cottura del pane e dopo quella della focaccia a Jarie de furne e pummedore appennute realizzata con un pezzo rimanente di impasto del pane. Oggi la cottura è possibile in un forno in modalità statica a 160° per circa 15 minuti. 

 

© Riproduzione riservata
 
 

 


Martina Franca
Martina Franca
Il "bianco" doc
Locorotondo
La delicatezza del "capocollo"
Martina Franca