Schede primarie

Focus

Castelli e torri in Puglia

Castello di Castro
Svettante fortezza sul mare

Maria Zaccaria 12/08/2015 Aggiungi al tuo diario 

FORTEZZA DI IMPORTANZA NAZIONALE

Dominando un incantevole paesaggio marittimo, il Castello di Castro, in provincia di Lecce, è la meta ideale per conoscere la storia di questa terra e per godere di una vista mozzafiato.L'impianto più antico del castello aragonese, costruito sui resti della rocca bizantina,  risale al XII-XIII secolo e subì profonde distruzioni nel 1480, quando la città fu invasa dai Turchi.Insieme alle fortezze di Ostuni, Taranto, Ugento e Torremaggiore, ha una rilevanza nazionale, in quanto combina perfettamente le difese naturali con l'architettura militare.

RITORNO ALLA VITA

Nel Cinquecento, la nobile famiglia Gattinara fece ricostruire la fortezza sulle rovine dell'antica rocca. La nuova struttura difensiva aveva pianta quadrilatera, quattro bastioni e un terrapieno. Una nuova ristrutturazione, ad opera dell'architetto senese Tiburzio Spannocchi, aggiunse il bastione a protezione della Porta Terra, quello della Torre Catalano e un cinta fortificata dal singolare impianto esagonale allungato, munita di baluardi e torri di cortina nei punti strategici.L'ingresso era protetto da un fossato e da un ponte levatoio ormai rimosso. Il cortile d'ingresso, sul quale si affacciano la porte delle stanze del piano terra, fungeva da deposito per i prodotti agricoli che venivano commercializzati mentre un'ampia scala garantiva l'accesso ai piani superiori.Dopo il decadimento del XVIII secolo, il vescovo della città, monsignor Del Duca, riuscì a convincere il re a restaurare, a spese dell'erario statale, quel castello testimone della vita cittadina per così lungo tempo.

IL CASTELLO OGGI

Dopo gli ultimi restauri, la struttura è stata restituita alla città, che può usufruire della sua moderna e funzionale sala convegni. Inoltre, le sale e il torrione angolare di levante ospitano il Museo Civico Antonio Lazzari e la mostra archeologica permanente Castrum Minervae: tra Greci e Messapi. Potrai ammirare numerosi reperti provenienti dalle recenti campagne di scavo effettuate nel centro storico, che, con le sue strettissime stradine e le sue case a corte, conserva l'originario impianto medievale.

 

INFO:

Piazza Armando Perotti |  CASTRO

TEL:  +390836947005

 

© Riproduzione riservata

 

 

 

 

 

 
 


Il "pasticciotto" di Lecce
Lecce
L'anfiteatro romano
Lecce