×

Messaggio di avvertimento

The subscription service is currently unavailable. Please try again later.

Schede primarie

Focus

100% Puglia
Cultura e tradizioni in Puglia
Con la Famiglia in Puglia
Arte e Storia in Puglia
Che vista
Cooking e gastronomia in Puglia
Castelli e torri in Puglia

Castel del Monte
Grandezza di Federico II

Maria Zaccaria 13/03/2015 Aggiungi al tuo diario 

LE FORME CHE DICONO TUTTO

Castel del Monte, dal 1996 iscritto nella lista dei monumenti patrimonio dell'Umanità Unesco, fu fatto costruire da Federico II di Svevia intorno al 1240. La fortezza si erge su una verde collina, alta 540 m sul livello del mare, che dista circa una ventina di chilometri da Andria, all'interno del Parco dell'Alta Murgia. Benché la sua posizione lo rendesse visibile anche a distanza, l'assenza di fossato, di caditoie e di ponte levatoio fanno escludere una sua funzione militare. Era piuttosto un castello adibito a osservatorio astronomico o a maniero di caccia, con una struttura profondamente diversa rispetto agli altri castelli della Puglia. Inoltre, la presenza di bagni e camini su entrambi i piani, le rifiniture lussuose, il raffinato repertorio scultoreo rendono plausibile anche un uso residenziale e di rappresentanza, riservato probabilmente ad una ristretta cerchia di privilegiati molto vicini al re.

L'ARCHITETTURA DEL NUMERO OTTO

Ciò che contraddistingue Castel del Monte, rendendolo noto in tutto il mondo, è la sua curiosa forma ottagonale, che si ripete anche nelle otto torri, posizionate sugli otto spigoli, così come nel cortile interno. Il numero otto, che simboleggia l'unione tra l'uomo e Dio, ricorre ancora nel numero delle finestre: otto monofore nel piano inferiore e sette bifore più una trifora (in totale ancora otto) in quello superiore. Anche le sale, di forma trapezoidale, sono otto per ciascuno dei due piani, collegati attraverso tre scale a chiocciola, inserite in tre torri. Edificato direttamente sul banco roccioso, l'intero edificio spicca per il contrasto cromatico derivante dall'utilizzo di vari materiali: dalla breccia corallina, alla pietra calcarea, ai marmi.

LA RETE CASTELLARE FEDERICIANA

Castel del Monte rientra nella rete castellare voluta da Federico II di Svevia per la difesa militare e per la gestione del territorio, adattata al preesistente tracciato viario di età romana. I castelli, pur dovendo simboleggiare il sacro potere del sovrano, riuscirono sempre a coniugare la duplice funzione dell'apparenza e della funzionalità. Si trattava, infatti, di strutture polivalenti, che racchiudevano compiti difensivi, residenziali e amministrativi. Dalla zona costiera fino alle zone più interne della Puglia e della Basilicata, lo Statutum de reparatione castrorum, prezioso documento relativo agli anni 1241-1246, che elenca  le  strutture   castellari  bisognose di interventi di manutenzione, indica la presenza sul territorio di ben 111 strutture castellari.

 

© Riproduzione riservata

 

 

 

 

 

 

 


Il duomo di Altamura
Altamura
Il pane di Altamura
Altamura
Il Parco dell'Alta Murgia
Altamura