Schede primarie

News


La scrittrice di Taranto, Flavia Piccinni, in corsa per lo "Strega"
Sarà i corso con “Quel Fiume è la notte", edito dalla Fandango

Francesco Pepe 01/04/2016 Arte e Cultura

IN CORSA PER LO "STREGA"

Sarà “Quel Fiume è la notte" di Flavia Piccini, suo ultimo romanzo, a rappresentare la casa editrice Fandango Libri alla settantesima edizione del premio Strega. A presentare l'opera le scrittrici Dacia Maraini e Lidia Ravera che hanno deciso di credere nella giovane scrittrice, al suo terzo romanzo ("Adesso tienimi", "Lo sbaglio").Scrittrice e giornalista,la Piccinni ha pubblicato anche un saggio sulla ‘ndrangheta (La malavita, Sperling&Kupfer).Ha vinto numerosi premi letterari (fra cui il Campiello Giovani) e radiofonici (l’ultimo è il "Marco Rossi"). È coordinatrice editoriale della casa editrice Atlantide.Collabora con diversi giornali, con Radio3 Rai e Rai1. Suoi racconti sono apparsi su “Nuovi Argomenti”, Nazione Indiana e in numerose antologie, fra cui "Voi siete qui "(minimum fax). Vive a Roma.

IL SOSTEGNO DELLA MARAINI E DELLA RAVERA
 
“Flavia Piccinni – scrive nella sua lettera di presentazione Dacia Maraini – crea uno struggente romanzo che non potrà non sorprendere le lettrici e i lettori, e costruisce una storia commovente intorno a un tema per troppo tempo evitato dalle narrazioni contemporanee”.Il tema del romanzo infatti è l’interruzione volontaria della gravidanza, e la depressione che ne segue come ha puntualizzato nella sua motivazione Lidia Ravera:“Un romanzo cristallino e denso, autentico nella sua straziante indeterminatezza quello di Flavia Piccinni.Il racconto sempre uguale e sempre diverso della fatica di essere donne, di portaredentro di sé il dispositivo che genera esseri umani”.L’autrice ha ringraziato l’editore e le due presentatrici: “Ringrazio la casa editrice, Dacia Maraini e Lidia Ravera,così importanti e significative per la mia formazione, che hanno deciso di credere nella storia di Lea”.

Un grande  "in bocca al lupo" da parte della redazione di Puglialand.
 

© Riproduzione riservata


Altro in Arte e Cultura